header

martedì 25 marzo 2014

Il tuo passato è storia.. ma il tuo futuro è già leggenda.

Le si spezzò il cuore e col tempo, delusione dopo dolore, si indurì sempre di più fino a trasformarsi in una pietra. Stava annegando eppure sapeva nuotare, ma per quanto si impegnasse un peso la tratteneva e inesorabile l'avvicinava sempre più al fondo.

La notte: c'è chi studia nel silenzio e chi lavora, chi dorme e chi piange, chi spera e chi fa l'amore, chi sogna ma non dorme, chi vorrebbe dormire ma non ci riesce e chi scrive perchè la notte ispira, parole, pensieri, fantasie e sogni.

Ci si dovrebbe svegliare ogni giorno con: un bacio dalla persona amata, le coccole del cane e le fusa del gatto, l'adrenalina di una bella notizia, il piacere del caffè e qualcosa di divertente che faccia sorridere.


venerdì 21 marzo 2014

Il timer aveva iniziato il suo conto alla rovescia, l'inevitabile era imminente, pochi attimi dall'innesco alla detonazione, il pensiero come sospeso per un tempo infinito, in quell'istante di vuoto dalla decisione all'azione di andarsene per sempre. Aveva fatto la sua scelta e niente l'avrebbe fermata.

Non aspettarmi sveglio.. non torno.

Il social non associa.

Questa notte è calma come il mare piatto d'estate, spossato dal caldo del giorno, si culla con lente e piccole onde nel fresco della sera.

Ho imparato a sparire, a non dire, a trattenere, chiudere dentro, cancellare, non farmi trovare, ad andare via prima di farmi male.

E poi, prepari un caffè, l'aroma profuma la stanza, la musica di sottofondo accompagna i pensieri, è un momento magico, emozioni e parole si fondono e non vedono l'ora di essere scritte.

d'amore puoi brillare o bruciare

non voglio addormentarmi tra le tue braccia, potresti essere un sogno portato dalla notte, voglio svegliarmi col viso sul tuo petto, allora saprei che tu sei il mio sogno diventato realtà

i sensibili sono quelle belle strane persone che gioiscono per le piccole cose e soffrono immensamente anche solo per la sensazione di un dispiacere

Aveva piccole paure infantili e il coraggio dei grandi guerrieri.

martedì 18 marzo 2014

Tracce di me su di te, i graffi bruciano sulla pelle e il ricordo ti strappa un sorriso.

Sono la contraddizione dei miei conflitti, sono la guerra irrazionale tra sentimenti e ragione, tra mente e cuore, tra odio e amore.

Amore e morte, c'è chi ama da morire e chi ammazza per amore.

Mi promise un "per sempre" a breve scadenza.

Sogno ad occhi aperti ogni volta che nella notte mi sveglio e ti guardo dormire accanto a me.

L'attimo distaccato da tutto, quello della consapevolezza prima di agire, quello dove sai già come finirà e che finirà.

a te la scelta: puoi brillare o bruciare d'amore

E' una bella sensazione sbagliarsi sulle persone, quando ti sorprendono, mentre dentro di te continui a ripeterti "mai più" arriva chi all'improvviso ti cambia tutto.

E' un'ombra fredda sul cuore, che ogni tanto diventa rabbia, altre volte, solo immensa delusione.

E si fa notte, si spengono le luci, si accendono le stelle e si liberano i sogni.


Tutto ti deve emozionare e nulla ti deve ferire, il segreto è l'equilibrio tra sensibilità e distacco.

Ho un talento innato per cacciarmi nei guai e con abili mosse riesco anche a rimanerci incastrata dentro.

venerdì 14 marzo 2014

L'oscurità della notte rende le cose più luminose, la luna, le stelle e i nostri sogni.


Perchè ostinarsi ad inseguire persone che non sentono il bisogno della vostra presenza, perchè imporsi e perseverare nell’umiliazione di essere rifiutati, senza un briciolo di dignità personale.

Andrò via, lontano da te e non mi rivedrai mai più, fidati delle mie parole, fidati del mio rancore.

Vorrei che queste mie parole ti mordessero il cuore.


Stai attento al mio orgoglio.. morde.

L'unica cosa che vale la pena inseguire, anche col fiatone, sono i tuoi sogni.