giovedì 14 luglio 2016

Amo la luna le sere in cui il suo volto è sottile, tagliente, una falce lucente, un raggio curvo di luce d'argento, il sorriso astratto dello stregatto che vaga nella notte con passo felpato entrando furtivo nei sogni più folli.